Carlo Lainati

Siamo andati a visitare Angkor Wat e abbiamo scoperto la Cambogia. E’ stato uno di quei rari casi quando si riceve di più di quanto previsto.

Stavamo sognando un viaggio in Cambogia per diversi anni e finalmente abbiamo avuto l’opportunità per farlo. Potevamo scegliere un’agenzia di viaggio italiana che offre pacchetti turistici o partecipare ad una visita guidata da parte di alcuni archeologici che si concentra essenzialmente alla scoperta dell’antica civiltà Khmer. Non eravamo particolarmente felici di entrambe le opzioni.

Navigando sul web, mi sono imbattuto in questa organizzazione. All’inizio ero molto scettico ma comunque ho inviato una mail per chiedere alcune informazioni. Ho ricevuto una risposta immediata con suggerimenti e proposte e in poche settimane, la fiducia è stata costruita attraverso lo scambio di mail, commenti e adeguamenti del programma.... Sentivo un forte impegno da parte di Andy per soddisfare i nostri desideri, condividendo con noi la sua conscenza del paese. La cosa che ci ha convinto è stato il fatto che si possa adattare il programma alle nostre esigenze, abbiamo avuto un’auto e una guida solo per noi, potevamo includere nel programma visite di luoghi particolari per una conoscenza più profonda del paese. Potevamo scegliere la sistemazione adatta a noi, dai 5* come La Residence alla pensione vicino a Koh Ker. E tutto questo in un budget ragionevole.

La prima parte del nostro viaggio è stata principalmente dedicata all’arte khmer e alla zona di Siem Reap. Phallika, la nostra guida in italiano, che era con noi durante 9 giorni, ci ha presentato non solo la storia e l’arte della civiltà khmer, bensì i vari aspetti della vita khmer del giorno d’oggi, senza nascondere i problemi che la Cambogia sta ancora affrontando. Abbiamo visitato mercati di paesi in cui non si poteva trovare roba turistica, abbiamo visitato l’area di Takeo in barca dove c’erano pochissimi turisti e abbiamo dormito una notte vicino a Koh Ker, dove per caso abbiamo assistito ad una festa di nozze. Abbiamo avuto un problema di organizzazione e il personale è stato molto utile ad aiutarci sia nell’estenzione di prenotazioni in hotel sia per modificare il programma a causa della cancellazione dei voli interni.

Durante la seconda parte del nostro viaggio siamo stati in Modalkiri dove abbiamo potuto visitare gli slendidi dintorni, le cascate e abbiamo potuto incontrare le minoranze nei villaggi. Sambor, la notra guida locale, ci ha fatto sentire parte della comunità e ci ha invitati per una cena con sua moglie che ci ha mostrato le foto del suo recente matrimonio spiegando la cerimonia. Può darsi che altri operatori turistici avrebbero potuto organizzare la stessa visita, ma abbiamo avuto la sensazione di passare un lungo weekend con gli amici.

Cosa possiamo consigliare ai futuri visitatori della Cambogia?

- Dedicare tempo sufficiente per pianificare il vostro viaggio con Andy.

- Non abbiate fretta. Evitare di fare qualcosa come “Venezia Firenze, Roma Napoli”

- Impiegare una parte del vostro tempo ad attività non turistiche, lezioni di cucina, visita alle iniziative delle ONG, la loro scuola... Tempo d’inattività è essenziale per capire il paese.

Dopo questa esperienza sarà difficile per noi selezionare un pacchetto turistico per la nostra prossima destinazione.

Molte grazie a Andy e alle nostre guide e autisti amichevoli.

Torna ai guidizi del cliente



Informazioni per viaggi in Cambogia e specialisti per tour di Angkor Wat, ABOUTAsia si trovaa Siem Reap a soli 4km da Angkor Wat. L’organizzazione e’ animata da un centro di ricerca che provvede alla consulenza per il tuo viaggio in Cambogia ed e’ un azienda leader per la pianificazione di tours

 

Impareggiabile servizio e la nostra Centralita', hanno fatto di noi, I tour Operator di fiducia di molti gruppi di Lusso e di perspicaci viaggiatori Indipendenti per Angkor Wat, la Cambogia e il Sud - Est Asiatico.

Cambogia Viaggi ed informazioni su Angkor Wat da ABOUTAsia